Una notte davanti a se stessi

La dolce e implacabile Marte lo aveva ordinato: “voglio una locandina italiFormalitana e possibilmente post 1990″. Io faccio fatica a dire di no a chiunque su qualsiasi cosa, figuriamoci a questa amica così virtuale, eppure spesso così vicina…Dunque ho messo in moto “le mie piccole cellule grigie” e selezionato qualche titolo. La scelta finale cade su una pellicola tanto bella quanto incompresa (a parer mio) del 1994.

Si tratta di “Una pura formalità“, noir claustrofobico di Giuseppe Tornatore, con Roman Polanski e Gerard Depardieu. C’è stato un delitto, di non si sa chi…ovviamente in una notte, come al solito buia e tempestosa…viene fermato dalla polizia un personaggio bizzarro e confuso (Depardieu).

Nella piccola stazione di polizia, nessuno fa nulla. Tutti attendono il commissario, che certo chiarirà l’enigma. Il commissario arriva (Roman Polanski) e inizia una schermaglia con l’indiziato – che si scoprirà essere un noto scrittore in crisi di ispirazione – che parte dal delitto per giungere a mettere sul tavolo l’intera vicenda umana, artistica e sentimentale dello smemorato, fino a un finale piuttosto sorprendente.

Film compatto…chiuso e soffocante, con una sceneggiatura compatta, senza fronzoli, curato e con un cast azzeccato (simpatico anche Sergio Rubini nei panni del verbalizzatore). Frequenti incursioni nel psicologico, ma anche qualche momento di angoscia. Un film che non da tregua.

Un film che non si può dire sia piaciuto a tutti, ma a me si.

Marckuck

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cinema, Locandine. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Una notte davanti a se stessi

  1. FULVIA ha detto:

    GRAZIE,FULVIA

  2. FULVIA ha detto:

    PRECISO
    il mio grazie:Per il film.naturalmente,anche se questa rilevanza poteva sembrarti inutile…FULVIA

  3. aless ha detto:

    Un piccolo capolavoro, un vero gioello di regia, introspezione psicologica e recitazione. Un grazie a Marckuck per aver riportato questo bel film alla memoria dei suoi 33 lettori. Buona domenica a tutti, aless

  4. Marte ha detto:

    I “famosi” 33 lettori oramai credo siano molti di più… 🙂
    Io, tra i tanto, ti ringrazio.
    Al di là della scelta, personalmente o meno condivisibile, per l’affetto e la dedizione con cui è stato onorato l’impegno preso.
    In un mondo fatto di gesti usa e getta non si può non compiacersi di queste piccole attenzioni dedicate all’altro.
    Senza scopo di lucro, tra l’altro.
    Ma solo per puro piacere.
    Insomma, molto più che “una pure formalità”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...