20 punti, che non portano a nulla…

Cose che mi piacciono nelle persone che incontro e che mi dispongono immediatamente in modo positivo:

  • Una stretta di mano vitale ed energica;
  • la capacità di ascoltare;
  • la cortesia formale;
  • il sense of humor, particolarmente quando rivolto verso di se;
  • un italiano corretto ed elegante, ma non spocchioso.

Cose che mi urtano a pelle:

  • Chi fa domande, ma non ascolta le risposte;
  • chi si prende troppo sul serio;
  • chi pontifica su cose che non conosce;
  • chi racconta (male) barzellette che non fanno ridere;
  • chi è scortese senza una ragione.

Cose che mi rendono felice:

  • La cura e l’attenzione in cucina;
  • vedere i bambini che giocano;
  • guidare da solo, di notte, ascoltando Ella Fitzgerald;
  • Berlusconi furibondo perchè gli toccano le televisioni;
  • i giorni in cui le ginocchia si piegano elastiche, la palla fa il suono giusto e il rovescio parte veloce e tagliato, come negli anni d’oro.

Cose che mi mettono tristezza

  • la pioggerellina insistente e fredda della settimana scorsa;
  • i cibi precotti o surgelati dentro le buste del supermercato;
  • i comici che non fanno ridere;
  • il dibattito sul partito democratico;
  • gli anziani soli sull’autobus, quando hanno le borse e nessuno li fa sedere.

A cosa serve questo post? a niente, ovviamente…

Marckuck

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cose di giornata. Contrassegna il permalink.

19 risposte a 20 punti, che non portano a nulla…

  1. Rapida ha detto:

    Serve, serve.
    Almeno a me che capisco che non sono sola al mondo coi miei 20 punti che non portano a niente.

    (io in macchina di notte ascolto Billie Holiday, fa lo stesso?)

  2. Rapida ha detto:

    Non avevo mai incontrato una parentesi anarchica.

  3. mantide ha detto:

    posso essere pedante spocchiosa e presuntuosa?
    così da entrare direttamente nel 21 punto?

  4. marckuck ha detto:

    Billie Holiday va benissimo, purchè non piova.

    Mantide, il 21° punto è a tua totale disposizione…

  5. mantide ha detto:

    ok…al quarto punto non manca un accento?

  6. marckuck ha detto:

    Si! ci cado spesso…mea culpa…ora vorrei correngerlo ma non lo posso fare o mancherei di riguardo al tuo puntuto spirito di osservazione 😉

  7. FULVIA ha detto:

    STRETTA
    di mano vitale ed energica, (quanto basta per non farti spezzare la mano che la mia è lunga e delicata), capirsi “a pelle”, (senza oli essenzili aggiunti),”sense of humor” (sempre),e…buona musica per mattino,pomeriggio,sera, che alla notte si fa ben altro! Ciao,Marc,FULVIA

  8. PittriceDiAnime ha detto:

    Ollallà, il prof si sbottona!
    Marck, marck, questi sono i post che attirano lettori, non lo sai??
    Quelli in cui lasci trapelare qualcosa di te che non sia solo sapienza!
    Tra il serio ed il faceto, ho però detto veramente ciò che penso.
    A volte sei troppo intransigente, anche quando non lo meriteresti.
    C’è sempre bisogno di un post che serva a qualcosa?
    O che porti ad una meta precisa?
    Non ti capita mai di cazzeggiare e basta, senza voler giungere a nessuna conclusione?
    Immagino di sì, anche se le prime parole di questo post lascerebbero presagire altro.
    Insomma, cerca di essere meno severo in ciò che fai.
    Questo è un blog, mica un’aula di tribunale cribbio!
    Con affetto

  9. any ha detto:

    1.mi sento meno sola perchè il prof ha messo giù qualcosa che ci accoumuna
    2.mi sento meno sola perchè ANCHE IL PROF CAZZEGGIA!!! yuhuuu!!! 😀

  10. marckuck ha detto:

    Any e Pittrice, avete ragione. Ragione da vendere…Ho sempre pensato che uno deve aprire bocca (o aprire un post) solo se e quando ha qualcosa da dire…Ma è un errore, anzi una cazzata.
    Si parla e si scrive per il piacere di farlo, per il gusto di essere letti, per non perdere un giorno di contatto con quanti non conosciamo, stanno lontani, forse non vedremo mai e che pure ci stanno cari. E ai quali vogliamo bene. Soprattutto nei giorni di Sole…

    E comunque si…Marckuck cazzeggia, eccome se cazzeggia!

  11. I Care ha detto:

    OK, Marckuck, per molti dei punti che elenchi sono OK, per gli altri cercherò di attivarmi, per uno in particolare non so che farci: io la notte dormo “il sonno dei giusti”! Che faccio? beveroni a base di caffè? o noiosissime lezioni registrate da prof. saccenti e tromboni?

  12. marckuck ha detto:

    I Care qual’è la cosa che proprio “non sai che farci?”

  13. PittriceDiAnime ha detto:

    Cazzeggia?
    Facci vedè che cazzeggi allora!!

  14. I Care ha detto:

    Allora, caro Marckuck, tu inserisci in elenco la seguente caratteristica: “guidare da solo, di notte, ascoltando Ella Fitzgerald” come uno degli elementi che ti fa felice. Io la notte non guido nè da sola, nè in compagnia e, di conseguenza, non ascolto Ella. Va bene se m’impegno ad ascoltarla durante il giorno?

  15. marckuck ha detto:

    Difficilmente sarà lo stesso, I Care…ma meglio che niente!

  16. aless ha detto:

    Mi congratulo con Marckuck che trovo a fine giornata in un’inedita-umanissima versione pseudo-cazzeggiatrice (ma ancora ben lontana dal sano vero inconcludente cazzeggio!
    😉 Per congratularmi, ti stringo vigorosamente la mano! Buonanotte, caro Marc, con o senza Ella!

  17. fulvia ha detto:

    CARO
    “compagno” storico,ho dimenticato di aggingere una cosa alle sopra citate da te e che mi danno(grande) felcità,pur non sapendo il perchè, se per inclinazione naturale o,tao di vita.Quella cioè di “andare in fondo” a ogni cosa,bella o brutta che sia e,pur non essendo un Simenon…c’arrivo sempre e solo per una “dannata” mia percezione o,ripeto,ricerca di quel tao!…
    Buona giornata comunque che,fortunatamente è piena e,(spero e m’auguro) anche piacevole.FULVIA

  18. zauberei ha detto:

    Sono indecisa tra, copiarti il post de sana pianta tanto coincidiamo quasi in tutto, o fare qui qualche rettifica sulle divergenze. Opto per l’opzione due:)
    Hm.
    – mi piace il bell’italiano in bocca dialettale. Stravedo per il napoletano o il siculo colto.
    – il disgusto per i raccontatori di barzellette inadeguati lo condivido. Ma in generale sono severissima in fatto di sense of humour. Sense of humour solo ad alto dosaggio neuronale. Umorismo cretino ar gabbio.
    – Chi si prende troppo sul serio dantescamente punito ar gabbio assieme a quelli coll’umorismo scemo.
    – Trovo rivoltanti però i provocatori, che non prendono che non hanno mai le palle per prendere qualcuno sul serio.
    – Billy Holiday
    Tra le cose che mi mettono gioia e tenerezza da cui dissentiamo (sulle altre ci accordiamo)
    – gli anziani che sgomitano forti come rocce e potenti come ruspe, fino a dinnanzi a te serenamente seduto con un romanzo sull’autobusse e poi: ooooooooooh maròchemardeschienacheciò!
    – i surgelati.

    Buona giornata Herr Professor:)

  19. marckuck ha detto:

    Zauberei implacabile!

    Fulvia andare sempre a fondo può essere pericoloso…

    Anche a me piace Billy, ma si sente la sofferenza un po’ troppo per i miei gusti…in auto mentre guido mi piace cantare, non piangere come un vitello!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...