Delusione

Si sa, la vita è fatta di qualche gioia e di alcune delusioni, più o meno grandi e profonde a seconda dei casi… forse quel lavoro non è andato come volevamo, credevo di essere innamorato e non lo sono, questi figli più li segui e più ti fanno dannare, abbiamo comprato Ronaldhino per fare sfracelli e invece siamo a un passo dalla B… insomma, ognuno ha le delusioni sue.

Pure io ne ho e parecchie. La più recente, di appena un paio di notti fa, si chiama Mariastella Gelmini. Io cerco disperatamente di non essere il classico sinistrorso pieno di pregiudizi, di quelli che guardano sempre con sguardo accigliato e la bocca smorfiosa tutto quanto facciano “gli altri”, i cattivi. E Mariastella, secondo i miei parametri, nel caravanserraglio del Berlusconi IV era partita bene.

gelmini.jpgInnanzitutto, pur nella giovane età (35 anni) e malgrado la sua avvenenza non è una sgallettata come “lingua di velluto” Carfagna. La Gelmini infatti ha una carriera politica e un cursus honorum vero alle spalle: laurea in Giurisprudenza, avvocata, padre sindaco DC, sorella sindacalista CGIL, lei nell’ordine consigliere comunale, assessore, consigliere regionale…quindi ha tradizione famigliare, esperienza e una base culturale.

E poi gli esordi al ministero non erano dispiaciuti a Marckuck, che in fondo in fondo è un vecchio reazionario: grembiulini, voti in condotta, strette sull’assenteismo, rinuncia ad imbarcarsi nell’ennesima “riforma di sistema”… poi per sventura è entrata nel tunnel del dichiarazionismo. Dopo gli insulti ricevuti da Bossi (“è una incompetente ma dobbiamo tenercela!”), ha capito che la salvezza (politica) sta solo nello starnazzare quotidianamente, non importa cosa…così un giorno dichiarazioni sul maestro unico (che poi si scopre non essere tale), un altro giorno gli  insegnanti trasformati in guide turistiche, poi la polemica contro “i terroni” che rovinano la scuola (e su questo, dobbiamo crederla, visto che l’esame di avvocato l’ha fatto in Calabria e non in Lombardia…). Insomma, come dicevano le nostre nonne, ogni giorno porta la sua croce.

Fino a due sere fa, quando nel salottino bianco di Emilio Vespa si è dibattuto della “nuova scuola” Gelminiana. “Finalmente”, ho pensato con incauto ottimismo, “potrò farmi un’opinione fondata grazie a due ore di approfondito dibattito con il ministro in persona, che spiegherà i perchè e i percome della sua riforma!”. Però, l’opinione sulla “nuova scuola” non ho potuto farmela, perchè il ministro non ha il dono dell’eloquio lineare e sintetico e forse perchè neppure lei ha ben chiaro il senso di quanto accade attorno ai suoi capelli sempre così ben acconciati. Ma una cosa mi è emersa lampante e temo chiuda la questione:

Mariastella Gelmini è terribilmente sciocca e sconfinatamente bigotta. Che delusione. Un’altra.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolamenti, borbottamenti e invettive, cronache dall'Andazzo, Popoli e politiche. Contrassegna il permalink.

11 risposte a Delusione

  1. Bianca 2007 ha detto:

    ANCHE GLI AVVOCATI
    che hanno sempre la “lingua biforcuta” possono essere,ahimè, terribilmente sciocchi e sconfinatamente bigotti.E la detta signora Mariastella Gelmini non ha imparato la lezione,quindi, in teoria non la potrebbe neppure insegnare ma…fra tante zucche e non solo gialle,nel salottino asettico di B.Vespa può sempre arrogarsi il “diritto” d’essere brava e bella,giusta e a tiro per far la pubblicità del mulino bianco infarinato dalla storica vecchia repubblica democristiana mai morta come ben si vede!…Marckuck i miei (sospettosi) rispetti e…buona digestione.Bianca 2007

  2. Augusta De Piero ha detto:

    In questo caso io sono molto più rozza: chiunque si adegui ad un accordo con organizzazioni politiche, culturali o quant’altro dichiaratamente o surrettiziamente razziste non può essere in alcun modo preso in considerazione come persona attendibile e mente pensante.
    La Lega Nord ormai é entrata in relazione stretta con il comune buon senso, ne ha colto il peggio, se ne é nutrita e l’ha rinviato per nuovo, diffuso altrui nutrimento.
    E’ una delle più sciagurate e delle più riuscite operazioni di diffusione di una cultura intesa alla distruzione di ogni civiltà possibile nella storia d’Italia.
    Io ne ho orrore da anni e ho orrore della sottovalutazione con cui quellla cultura é stata considerata.
    La Gelmini é un’alleata di Bossi, Berlusconi benedicente.
    Perché attendersene qualche cosa di positivo? o anche solo qualche cosa che assomigli ad un pensiero logico articolato?

  3. medonzo ha detto:

    Buonasera Marckuck;
    praticamente impossibile non concordare. Scoccia, ma terribilmente, dover ammettere che Bossi aveva ragione……! (Per me lui e la Lega hanno torto per definizione. Ma, si sà, io sono giacobino…)

  4. medonzo ha detto:

    P.S.
    “Emilio Vespa” è bellissimo. Di una cattiveria sublime….

  5. pipuffa ha detto:

    a me sembra che la signora faccia tanto fumo per non volersi preoccupare dell’arrosto…

  6. marckuck ha detto:

    @ Bianca2007…altrochè si ci sono avvocati sciocchi!
    @ Augusta, riducendo tutto alla sua reale dimensione, i moderati che governano con Bossi ricordano un po’ i liberali che votarono il governo Mussolini o i cattolici di von Papen che sostennero il primo governo Hitler…gente che sperava di condurre e venne condotta…
    @ Medonzo, la storiografia francese (anche contemporanea) presenta non pochi “robespierristi”…sei in ottima compagnia (grazie, l’Emilio è carino in effetti…)
    @ pipuffa, sempre che sappia farlo l’arrosto. cosa di cui ormai dubito

  7. Pfd'ac ha detto:

    Oggi a TVTalk hanno fatto vedere il pezzo in cui Vespa si collega con la maestra delle elementari della ministra e tutte due sono prese da commozione. Toccante. Neanche la Carrà avrebbe osato tanto, forse solo la De Filippi.

  8. ubu roi ha detto:

    … hi hi hi… solo adesso vi siete accorti che è terribilmente sciocca?
    silvietto che sciocco non è, se la “stellina” continua a starnazzare e perseguire la via del maestro unico con una riforma nero su bianco (ancora siamo alle parole mi pare) che taglia 50.000 docenti sarà costretto a cacciarla per non essere cacciato
    ciaooo

  9. rick's ha detto:

    Cacciarla per non essere cacciato? Ma chi, Silvio l’eminente?? Magari dagli italiani??? Altro che cammello e cruna dell’ago!! Ci potrebbe forse riuscire (per sbaglio) qualche giudice che si fa esplodere nelle vicinanze di Arcore, ma gli italiani (sì, con la minuscola) non ne sarebbero mai capaci, lasceranno piuttosto licenziare migliaia di insegnanti (dopo toccherà ad altre categorie), ma stancarsi di Silvietto che manda via Rom|Romeni e puttane insieme.. eppoi come fare? Se protestano, lui li chiama comunisti, e gli italiani buoni buoni abbassano la crestina..

  10. GIUSEPPE ha detto:

    Ecco l’hai detto.Reazionario.
    Codino e sanfedista aggiungo; altro che io giacobino.
    Aò, scherzi a parte Tremonti in questo momento ti da una mano.
    Sul tg1 ha dichiara: Quì lo dico.Chi agisce mentendo è comunista.
    Io sò comunista e non mento;e dico che lui è stronzo.
    Sentiti la prossima edizione.
    G/p

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...