3 anni dopo

Al solito, quando inizio qualcosa di nuovo sono pieno di fiducia ed entusiasmo. In realtà però non so bene per quale misteriosa ragione mi sia deciso ad aprire un blog, genere di comunicazione del quale ho parlato male fino a un paio di ore fa e che mi appare completamente misterioso.

Curiosità? narcisismo? noia? voglia di comunicare? forse un po’ di tutto questo, anche se confesso di essere molto meravigliato per questo mio scoppio di attivismo e modernistica emancipazione, speriamo mi passi in fretta… nell’attesa di ritornare alla mia abituale ombrosa ritrosia comunicativa, cerco di proporre (a me stesso per primo) una sorta di “patto preliminare” sugli argomenti del blog, vale a dire quello che si può trovare e quello che difficilmente ci sarà:

l’idea iniziale era parlare di cinema e di film, ma poi mi sono detto “perchè solo cinema?” e dunque ho aggiunto cibi (mi piace mangiare, leggere ricettari, guardar spignattare e discutere di cultura culinaria), canzoni (quelle che mi verranno a mente), chiacchiere (le più ondivaghe e casuali) e qualsiasi altra cosa.

Potevo aggiungere libri, ma l’argomento ho visto che è già ben trattato in altra parte, ma se mi verrà voglia qualcosa la dirò comunque. Potrei aggiungere tv, ma non troverete opinioni su Loredana Lecciso, la sorella e il cacofonico ex compagno, anche su questi temi si trovano tante di quelle idee e trovate che io non potrei certo aggiungere molto di nuovo.

Infine, il blog è online, lo considero uno spazio libero (non sono neppure particolarmente permaloso), anche se, confesso, non capisco perchè qualcuno dovrebbe essere curioso di quello che penso o scrivo. Vedremo.

Sono passati tre anni da quel primo post. Ben pochi impegni sono stati mantenuti, ma spero almeno di essere riuscito – di tanto in tanto – a regalare qualche minuto di serenità…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Vicende del salotto. Contrassegna il permalink.

12 risposte a 3 anni dopo

  1. Marte ha detto:

    A me hai saputo regalare molto di più e per ben più che per qualche minuto.

    Happy birthday Mr Marckuck.

  2. marina ha detto:

    ti faccio i miei auguri. Non sono molto assidua (mondo troppo vasto il web) ma ogni volta che passo trovo qualche cosa di interessante
    continua così, marina

  3. Icare ha detto:

    Serenità? mah, non sono sicura che tu volessi regalare serenità, vitalità, forse, desiderio di capire, forse, impegno a non addormentarsi in un paese che sembra scivolare ogni giorno di più su una strana china, forse. Quello che, però, mi appare chiaro ogni volta che giro da queste parti è un gran piacere di leggere cose interessanti scritte da una persona colta ed intelligente. Buon compleanno mister Marckuck, è un piacere festeggiare un blog così bello! 🙂

  4. Augusta De Piero ha detto:

    Pere favore osserva e fai osservare da qualche esperto la
    PROPOSTA DI LEGGE 1269, d’iniziativa del deputato LEVI
    Nuova disciplina del settore dell’editoria e delega al Governo per l’emanazione di un testo unico delle disposizioni legislative in materia di editoria
    Presentata il 9 giugno 2008

    Io spero che fra tre anni potrai ancora ricordare il tuo inizio, ma se passa questa proposta probabilmento non potrai farlo.
    Se trovi documentazione esplicativa attendibile per favore trasmettila

  5. Marte ha detto:

    Brava Augusta!
    Altro che cinema, cibili, canzoni e chiacchiere, qua urge lo studio.
    Che se no la citazione “Dura lex, sed lex” diventa un inutile orpello.

  6. Annalisa ha detto:

    a proposito di anniversari non dovevamo andare a cena fuori per i primi 20 in cui ti sopporto? notte taslocchino mio

  7. Vita ha detto:

    …Molto di più…

  8. marckuck ha detto:

    Ringrazio per i complimenti. Per quanto scritto da Augusta e Marte, come avrete visto, la parte relativa all’impegno civile e politico è molto forte nel blog, ma purtroppo mio malgrado. Avrei voluto creare un angolo dove non si parla di politica – argomento tra i più squallidi – ma delle cose che rendono la vita più leggera e piacevole. Purtroppo, come il post di oggi testimonia, questo è sempre meno possibile… Ma farò quanto in mio potere per non snaturare la natura originaria del blog, che vorrei riuscire a mantenere – almeno di tanto in tanto – un’oasi di relax dalle miserie quotidiane.

  9. anna ha detto:

    Rifiuto i blog come nanni moretti in bianca rifiutava il gelato fragola, limone e croccantino, senza bisogno di assaggiarlo; ma in questo caso si tratta di una piacevole eccezione. Complimenti

  10. Clara ha detto:

    Grazie Marckuck 🙂

  11. GIUSEPPE ha detto:

    Ciao MARCO !

    Infine ,il blog è on line, lo considero uno spazio libero… dicesti.

    Bhè, è bello leggerlo; ma nessun dubbio in proposito avremmo avuto.
    L’hai poi dimostrata la tua affabilità e tolleranza.
    Promessa , in questo caso, mantenuta.
    Io, affatto esperto blogghista ,mi riconsolo leggendo ciò, poiché vi traggo conferma che pur accedendo in “casa d’altri”,all’ospite interlocutore,si può riconoscere il domicilio delle proprie idee ,nella “sua” propria casa ,che è la propria testa.Convengo contestualmente sulla necessaria discrezione e attinenza all’argomento posto sul tappeto ,obbligo di colui che effettivamente è “ospite”.Io mi sono spesso espresso in esubero di argomenti e uscendo in azzardate derapate scavalcando i cordoli dell’ideale pista dialogica;e mi scuso.Allo stesso tempo ,debbo meno temere il dover stare ad individuare ove possa trovarsi la linea di confine limitativa dell’espressività ed imporre auto coercizioni ed amputazioni al pensiero.Sai ,essendo questo manifestazione dell’anima si capisce quanto vivo possa essere quanto più liberamente si estrinsechi.
    Pur ribadendo la mia invadenza,sottolineo la sfumatura del minor disagio che in questo salotto io avverto.Che bello,questo termine …salotto… con ciò che significa).
    Mi piace riconoscere la tua brillantezza intellettuale, ed anche cogliere le simpatiche ingenuità ,magari solo simulate e commentarle in modo
    affettuoso,ed anche scherzoso.Scarsa soddisfazione avresti certamente,
    al riscontro di sole esuberanti adulazioni melliflue,che sono,pensa, il
    contrario di sarcastico….ergo, quella volta mi facesti un complimento
    definendomi tale.Scherzo ovviamente poiché se ne carpiva bene il senso buono e faceto.

    Si.C’è serenità nel tuo blog.

    Ciao Marckuck

    G/p

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...