Esercizio Zen

E’ oltre un mese – precisamente dal 3 agosto – che non scrivo una riga su Silvio Berlusconi. La tentazione quotidiana di riempire post infiammati dicendo tutto quello che penso del senile puttaniere che ci governa e della lercia genia che lo circonda sarebbe forte, anzi fortissima.

Ma cerco disperatamente di trattenermi perchè non voglio snaturare troppo la “ragione sociale” di questo blog, che era nato per essere un luogo di tranquillo e leggero diporto, lontano dalle miserie del mondo e dedicato alle chiacchiere “da salotto” su quello che ci capita per la testa.

Eppure, più mi sforzo di guardare dall’altra parte e più mi verrebbe da strillare e inveire. In fondo, per certi versi, devo essere grato al premier e al suo rutilante mondo (o mondaccio) perchè mi consente di esercitarmi alle virtù del silenzio, dell’autocontrollo, del think positive, della cura per le piccole cose…

Insomma, a ben vedere, questa faccenda di Puttanopoli/Censuropoli può rivelarsi un sano e utile esercizio Zen.

Ma diamine, se è dura!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolamenti, borbottamenti e invettive, cronache dall'Andazzo, Popoli e politiche e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Esercizio Zen

  1. Mat ha detto:

    Durissima! Mi sto trattenendo molto anch’io, negli ultimi tempi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...