24 ore

Dunque, vediamo se ho ben capito la questione…

Il presidente della Regione Lazio (piantamola di chiamarli governatori!) è stato beccato con una prostituta transessuale, ricattato (dai carabinieri!) e forse coinvolto in una vicenda di consumo di cocaina (quanta? non si sa…).

La vicenda è inquietante e fastidiosa…innanzi tutto inizio ad averne le tasche piene di una classe politica puttaniera che crede che tutto le sia consentito, che agisce come sulla base di una doppia morale. Fanno quel che vogliono salvo poi dire – come Marrazzo ieri – “per me la mia famiglia è tutto…” bisognava pensarci prima.

Ma in fondo, se non ci fossero stati i ricatti, potremmo pure dire che sono solo fatti del Marrazzo, ma la faccenda di un presidente di Regione ricattato, l’apprendere che i ricattatori sarebbero membri dell’Arma dei Carabinieri e che – come riportavano alcuni giornali – in settori politici governativi si sapeva di questo video fin da agosto beh, questo mi da un senso di basso Impero pazzesco. Di una politica sotterranea fatta di gente che grufola nel fango dalla sera alla mattina alla caccia di chi ha la piattola più grossa e sazia…francamente uno spettacolino poco edificante.

Però – in questo merdaio – una notizia positiva per il centrosinistra: volente o nolente infatti, dopo sole 24 ore, Marrazzo si è fatto da parte… Berlusconi invece è ancora lì che frigna, strepita, ingiuria, minaccia, ciurla nel manico e accampa scuse…

Caro Berlusconi, noto utilizzatore finale di signore benpagate, Marrazzo se ne è andato subito, Lei che cosa aspetta ancora?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolamenti, borbottamenti e invettive, cronache dall'Andazzo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a 24 ore

  1. I Care ha detto:

    Ebbene sì, questa gente continua a coprire di fango l’Italia e gli italiani tutti, e i giornali del noto “utilizzatore finale” hanno un bel dire “così fan tutti” cercando di comunicare il messaggio che nel paese dei porci c’è ben poco da indignarsi…
    Gli italiani per bene si indignano e sono (siamo) tanti!
    Però, se posso permettermi…mica la transessuale sarebbe poi diventata onorevole! o forse no?

  2. cioccolato79 ha detto:

    Fammi capire un po bene………… Tu progressista, difensore delle minoranze, ora stai qui a dire che l’ex conduttore ha fatto bene a dimettersi?

    Credo, sinceramente, che debba delle spiegazioni, sempre che le cose non siano sempre state chiare, solo alla sua famiglia, ne a te, ne ai suoi elettori, ne al popolo.

    Da quando in qua si giudica una persona sulla base dei suoi comportamenti sessuali e dalle sue frequentazioni sessuali – pagate o meno poco importa – ?

    Sulla droga se c’e’ effettivamente si, grave la cosa, la gente si aspetta da politico lucidità, ma non mi pare che un cazzo in culo faccia perdere lucidità.

    La si smetta di fare i bigotti sempre e cmq, pure per berlusconi………….. Chi è senza piattole scagli la prima pietrà!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!¨¨

  3. andrea ha detto:

    Ormai non mi meraviglio più di niente. Questi sono gli esempi che merita il nostro paese, alla deriva in tutto. Per me i politici possono fare quello che vogliono quando non stanno lavorando, ma se qualcuno iniziasse a dare veramente il buon esempio non ci sarebbe niente di male. In ogni caso non facciamo gli ingenui, quando si ricoprono certe cariche bisogna stare molto attenti, e evitare frequentazioni quantomeno discutibili. La famiglia è tutto? Per le persone pulite ed oneste, non per chi ci governa: in fondo essere pluri divorziati, farsi di coca, andare a trans, pagare costose escort è all’ordine del giorno! La vera beffa è che poi questi individui fanno pure la morale alla povera gente!

  4. annalisa ha detto:

    cioccolata, come
    – pagate o meno poco importa ?
    e’ esattamente lì il punto
    fai sesso con chi vuoi, anche i pali della luce, se ti procura piacere (tra adulti consenzienti)
    ma se c’e’ una legge che vieta la prostituzione, e io non sono sicura di essere d’accordo, va rispettata.
    Se sei contrario..manifesta non infrangerla….

  5. cioccolato79 ha detto:

    Annaliso, ma come?

    Ci infarciamo di regole regolette e tutte idiozie perbeniste. Le puttane esistono da quando esiste il mondo, basta smetterla di fare i perbenisti.

    Che facciamo? Facciamo saltare in aria il mondo?

    Il Berlusca fa i festini con le escort, il principe Alberto si fa una trans e di coca, sto marrazzi dopo averci rotto le palle con ci manda Rai tre si fa la trans, il Mosley si fa ritrarre vestito da Hitler con tanto di puttane e frusta in mano. O la si smette di fare i perbenisti e si capisce che questo è il mondo o allora si spara su tt e tutti inutile sparare a salve.

    Alla fine mi auguro piuttosto che le puttane paghino le tasse, che i trans pure e che si scopino tra adulti. Poi ognuno si lavi i panni a casa propria, Annaliso:D

  6. cioccolato79 ha detto:

    Ah già che ci sono, visto che ste regolette in genere sono sempre frutto di un “bigottismo” osceno dove cavolo collochiamo i pedofili religiosi, sono molti, tanti, troppi. E sono quasi sempre impuniti, quasi sempre in italia, per non dire sempre.

    Cambiamo le regole pure li?

    😛

  7. Paola ha detto:

    Come al solito in questo genere di questioni si confondono e si mescolano cose che tra loro non c’entrano nulla.
    Ciò che due adulti consenzienti fanno tra loro è, appunto, affare loro, ma non penso che si possa arrivare a dire che tutti fanno così e che se non sottoscrivi certi comportamenti sei bigotto.
    Per quanto riguarda il presidente del consiglio, il punto non è che paghi o meno per fare del sesso (credo che lo stesso Marckuck, il più grande politologio che Lusevere può vantare, potrebbe farci molti esempi di illustri capi di stato e di governo che hanno saputo fare il bene dei loro paesi pur conducendo una vita privata non propriamente irreprensibile), ma piuttosto che tratti le donne con disprezzo e che le consideri oggetti e non esseri pensanti (vedi la questione Rosy Bindi).

  8. annalisa ha detto:

    allora cioccolato non scaricare su me la tua frustrazione imputandomi cose in cui non credo
    voglio un paese con la prostituzione legale
    ma voglio un paese legale
    uno in cui gli amministratori dello stato ma tutti in generale rispettano le regole imposte dalla maggioranza, e se non lo fanno accettano le conseguenze senza infangare la magistratura o la avversa parte politica: sembrano dei bambini che ripresi su una marachella dicono taci tu che ieri hai fatto x, nascondendo le proprie responsabilita’ personali dietro l’operato degli altri ..
    inoltre voglio un paese in cui un amministratore che agisce per la legalita’ non ceda ai ricatti….
    la legge non sono regolette perbeniste con cui infarcirsi, ma anche quando non la condividi va rispettata per riconoscere la democrazia quindi il volere della maggioranza
    detto questo anche io lamento il fatto che viviamo in un paese in cui la etica della classe politica non rappresenta l’etica del cittadino quadratico medio
    e sì se le leggi non ti pare siano sufficenti a punire i pedofili e’ giusto che tu desideri cambiarle, e agisci di conseguenza….

  9. marckuck ha detto:

    Uffa, sempre casino…

  10. navide ha detto:

    Il miglior commento e’ il tuo Marckuck (anche se mi trovo d’accordissimo con Annalisa)… “sempre casino” rappresenta benissimo sia la confusione che ci pervade come cittadini/elettori/individui, sia quello che succede “a Roma”.
    In passato avrei avuto quella che qui chiamano “righteous indignation” e sicuramente ce l’ho ancora.. ma divento sempre piu’ scoraggiata e depressa a sentire tutto quello che succede, specie se si tratta del paese che nonostante tutto, amo tantissimo. Ed e’ per via di questa “depressione” che riesco perfino a capire quelli che – vivendo in Italia – alla fine diventano o desensibilizzati o fanno orecchie da mercanti.. a volte temo sia una questione di sopravvivenza.
    Speriamo a bene.

  11. cioccolato79 ha detto:

    mi sa che qui qualcosa non giochi più…..

    Chi e dove è stata smarrita la bussola?:O

    uno in cui gli amministratori dello stato ma tutti in generale rispettano le regole imposte dalla maggioranza, e se non lo fanno accettano le conseguenze senza infangare la magistratura o la avversa parte politica:

    presumo sia riferito al Signor Berlusconi. Questo è stato eletto a più riprese, democraticamente da Italiani. Se viene eletto malgrado certi atteggiamenti venga rispettato.

    X quanto attiene le prostitute, illegali, e il marrazzo torno a ribadire una ha dato via il suo corpo, l’altro si è divertito – discutibile il divertimento – ma saranno cazzi loro? La prostituzione è illegale xcui un Governatore non deve andarci? Credo ci siano motivi ben più gravi per dovere dimissionare e non si dimissiona, ma è più comodo e agevole commentare le escort che le cose insulse che non vanno in italia.

    Un argomento che mi sta caro, nessuno ne parla, guai a parlarne, i pedofili, in genere preti cattolici, questi restano impuniti, nessuno ne parla se non marginalmente. Mentre di Marrazzo e Berlusconi, tutti e due maggiorenni che si scopano o si fanno scopare da maggiorenni prendono le paginate dei giornali.

    Evviva l’italia, italia si, italia no:D

  12. annalisa ha detto:

    hai ragione sulla pedofilia, e forse anche sul silenzio colpevole rispetto allla frequenza della medesima negli ambienti ecclesiastici….e non certo mi par probabile un autoanalisi sul perche’ di tale frequenza e se, forse, fosse mai collegata ad una castita’ a vita.
    pero’non sono d’accordo che se un premier viene eletto diventa automaticamente incriticabile
    l’interesse dell’opinione pubblica all’operato pubblico e se illegale anche privato della classe politica e’ un collante degli elettori al destino del proprio paese, e quindi proprio, e un controllo sul senso di onnipotenza dei politici.
    proprio un paese dei cachi
    buona giornata
    annalisa

  13. annalisa ha detto:

    p.s. non sono d’accordo su non critichiamo a, perche’ b e’ piu’ grave
    facciamo che critichiamo entrambi ?

  14. cioccolato79 ha detto:

    Nn è questione di critiche è questione di buonsenso a mio modo di vedere.

    Ci sono cose condannabili, politici e droga – ad esempio – si pretende una certa dignità ideologica e comportamentale – la droga uccide non si dia l’esempio -, e cose che sinceramente, non influiscono minimamente su come viene gestita la cosa pubblica. Con chi va a letto il tizio o il caio è una faccenda esclusivamente privata, non credo ci si debba mettere il becco. Il becco bisogna mettercelo su ciò che ha o non ha fatto il tizio o il caio – politico – a favore della sua gente, o contro la sua gente.

    Ciò che accade notte tempo sono poi cazzi loro. Sono molto più scandalizzato per il fatto che Marazzo sia andato con la trans con tanto di auto blu!!! Questo lo trovo scandaloso.

    Poi tt è possibile e opinabile

  15. annalisa ha detto:

    tutto d’accordo a parte il comportamento anti legale (nessuna opposizione etica su come e perche’ il sesso) della prostituzione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...