Il Presidente

Venti anni fa moriva Sandro Pertini, il “presidente” per eccellenza. Un po’ populista, retorico, solenne, umano, scaltro, onestissimo, che ha baciato tutte le culle e pianto in tutte le bare durante i 7 durissimi anni di Quirinale.

Tanti di noi, tanti della mia età gli hanno voluto bene per ragioni non politiche, ma umane. Il nonno burbero ma buono che dai teleschermi Rai ci faceva le raccomandazioni, con il maglione a trecce multicolori e il caminetto acceso nelle notti di Capodanno passate in Val Gardena. Il presidente coraggioso che ci rincuorava nella notte buia del terrorismo. Il politico “antipolitico”, che in tutta la vita non aveva fatto altro che politica, eppure sembrava sempre, realmente uno “di noi” che “a loro” le cantava come meritavano.

E dignitoso ed elegante. Quando nel 1979 affidò un incarico esplorativo a Bettino Craxi, il leader del PSI si presentò al Quirinale trafelato e con un giacchetto di camoscio sportivo. Venne rimandato a casa a cambiarsi e dovette ritornare in abito scuro.

Quanti aneddoti, uno tra tutti: la giornata di sci sull’Adamello con Giovanni Paolo II. A tavola mangiarono gli “strozzapreti”, perchè in fondo era pur sempre ateo e socialista…

Per citare Montanelli – che da destra lo amava – “incarnò al meglio i difetti degli italiani”. Che bel personaggio, il compagno Sandro…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cose di giornata, Popoli e politiche e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il Presidente

  1. La Cri ha detto:

    caro caro nonno Sandro. E’ stato il Presidente di quando io tatina chiedevo chi era quel vecchietto simpatico che fumava la pipa come il mio nonno preferito.
    mi ricordo quanto ho pianto, quando ho saputo della sua scomparsa e quanto ancora mi commuovo quando vedo qualche servizio su di Lui in tv.
    mi manca tanto, perchè era davvero un Italiano al servizio del suo Paese, e non il contrario.
    perchè quei cialtroni che ci governano oggi non prendono esempio dagli uomini d’onore del passato? (e si levano dai maroni una volta per tutte, visto che non reggono il confronto?)

    ciao super Cuck, buona giornata 🙂

  2. Marte ha detto:

    Io ho un ricordo molto vago di un discorso a reti unificate.
    Denunciava l’inefficenza dello Stato subito dopo il terremoto dell’Irpinia.

    Profetiche le denunce verso quei settori dello stato che sui terremoti poi avrebbero speculato.

  3. Bianca 2007 ha detto:

    MI UNISCO
    a Montanelli e a te per dire”Che bel personaggio, il compagno Sandro…” Fin che memoria terrà lo ricorderemo NON per fango ma per pistola (decisa) e pipa.Bianca 2007

  4. andrea ha detto:

    Grande personaggio, persona tutta d’un pezzo. Non il voltagabbana che ormai da anni è protagonista della politica italiana. Purtroppo sono già passati venti anni, e ci resta soltanto il ricordo, che nessuno è riuscito a tenere in vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...