Dream is not over

Ero un piccolo beatlesiano di 13 anni che si stava preparando, assonnato e scontroso per andare a scuola. Papà entra in camera e mi dice “hanno sparato a John Lennon, potrebbe essere morto”. Lo era. Uno degli omicidi più stupidi, gratuiti e inutili della Storia.

Tante parole si spenderanno per ricordare i 30 anni di quelle pistolettate imbecilli e soprattutto per ricordare personalità, vita e arte di colui che ne venne colpito e quindi non è necessario che anche io dica qualcosa, perché in questi casi – come avrebbe detto – “Words are flying out like endless rain into a paper cup, They slither while they pass, they slip away across the universe”.

Una sola cosa tengo a dirla. Lasciate da parte le chiacchiere, ascoltate la sua musica eterna e leggera e meditate su quello che dice. Magari partendo da questo piccolo capolavoro…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Musica, Pioggia di note e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Dream is not over

  1. Cecilia ha detto:

    Esatto.

  2. Bianca 2007 ha detto:


    I WANT TO HOLD YOUR HAND
    Che il sogno e la “revolution” che fa nuovo il vecchio sia sempre nei nostri cuori, nell’intelligenza che li spinge quando noi dormiamo,negli AUGURI veri che ti faccio su un bel piatto d’acciaio a te e all’indimenticabile prof “Fabiuccio”.Mirka

  3. lindsey1962 ha detto:

    The endowment insurance consumers discontinuity in hitch on the synchro about the involvement, between i myself finishing. http://ycyudik.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...