La Requisitoria

Consiglio vivamente la lettura delle schede che accompagnano la galleria fotografica di animali provenienti da continenti diversi da quello europeo e che – trapiantati nel nostro contesto – vuoi per stupidità, vuoi per leggerezza, vuoi per sfiga, creano problemi di convivenza con l’ecosistema preesistente.

Ora, che il problema esista è fuor di dubbio ma che vada affrontato con i toni apocalittici è forse fuori luogo… Quello di “Repubblica” infatti non è un articolo che trasmette informazioni, ma una vera e propria requisitoria, una Norimberga virtuale contro tutta una serie di specie animali, poste sul banco degli imputati e condannate senza poter fruire neppure di un minimo di assistenza legale d’ufficio…

E così, infatti, il p.m. di Repubblica ci informa che il Gambero della Louisiana “sta facendo scomparire il gambero autoctono italiano in maniera talmente rapida da essersi guadagnato il soprannome di gambero killer“. E io me lo immagino acquattato dietro a un sasso o sotto il fango, immobile, in attesa che passi un ingenuo gamberetto friulano a passeggio nel fiume Stella e che – zac – finisca assassinato e squartato… Oppure lo spietato Scoiattolo grigio che – fingendo di voler rallegrare i parchi italiani – “sta provocando la scomparsa dell’autoctono cugino rosso”.

E la Cozza Zebrata? quel mitile senza cuore e senza etica, che “provoca danni ingenti alle strutture industriali” e che è dannosa quasi quanto il Pappagallo Monaco che “ha colonizzato interi parchi di Roma”. Un grande criminale è anche la Nutria che agisce su diretto mandato del gruppo Bilderberg (la lobby che notoriamente domina incontrastata il pianeta): essa infatti viene “fatta evadere appositamente dagli allevamenti” per fare quanto possibile al fine di “accentuare la scarsa capacità dei fiumi di assorbire le fasi di piena”… altro che depauperamento del territorio causato dalla speculazione! Le alluvioni sono colpa delle nutrie, perdindirindina!

E il Tarlo Asiatico? questo animale cinico e mentitore (si nasconde dentro i “tronchetti della felicità!” mica dentro i ceppi della mestizia, il bastardo!) “è responsabile di autentiche stragi di alberi” e addirittura in Veneto e Lombardia “ha provocato” (non “avrebbe”, “ha”, non ci sono dubbi) “la morte di interi boschi” (!!!). Insomma un mostro, terribile quanto il Punteruolo Rosso che “è il responsabile della strage di palme che sta funestando l’Italia intera”.

Che il problema esista, non lo metto in dubbio, ma cara “Repubblica“, non ti pare di calcare un po’ troppo i toni? non ti pare di essere un po’ troppo sul genere Grand Guignol? a quanto titoli di copertina come la cara, indimenticata “Cronaca Vera“, così piena di zii stupratori, di autostoppiste lascive, di bambini rapiti dagli zingari e quant’altro?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolamenti, borbottamenti e invettive, cronache dall'Andazzo, Società e costume e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La Requisitoria

  1. lascoltodelvenerdi ha detto:

    Tu ci scherzi, ma dalle mie parti le nutrie sono un problema, oserei dire, SOCIALE!

    Non puoi neppure andare a correre lungo i fiumi: alcune ti attaccano!

    Si pensa di organizzare delle “battute di caccia” visti i danni che fanno agli argini.

  2. alexsandraclaudia ha detto:

    Ascolto ha ragione e anche tu dovresti ricordare quanto possono essere invasive le Nutrie, specie quelle che assumono sembianze umane e si mettono le perle 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...