Ri-dedicato ai cattivi…

Ripubblico un post del 2006 in ricordo di Larry Hagman e delle cattiverie del suo spassosissimo J.R.

“Dedicato ai cattivi, che poi così cattivi non sono mai…” cantava tanto tempo fa Ivano Fossati (e un po’ dopo, Loredana Bertè).

E’ un verso che mi è venuto in mente guardando un episodio di Dallas, di due giorni fa (ho già fatto outing su questa nuova perversione e non mi soffermo oltre), quando ho realizzato che faccio il tifo per J.R. e mi stanno sulle scatole tutti gli altri.

Povero J.R., con quel suo faccione alla Oliver Hardy dimagrito, l’espressione sempre realmente meravigliata di fronte alle critiche continue al suo comportamento, la malinconia di doversi sentire ripetutamente frasi come “sei spregevole, J.R” “ora ho capito che uomo sei, J.R.”, “non finirò vittima dei tuoi intrighi, J.R.”, “ma che razza di essere sei, J.R” e via elencando.

E insulti mica piovuti a caso, no, no…la moglie, il fratello, la nipotina bisognosa d’affetto, talvolta addirittura la mamma! E perchè poi? perchè trascura la moglie pedante e perennemente alticcia? perchè cerca con i suoi modi spicci di far crescere la sua azienda? Perchè mette nel sacco personaggi patetici e vagamente ridicoli, come l’eterno nemico Cliff Barnes (che mica è tanto meglio di lui…)?

E poi, a ben vedere, chi sono le vittime di tanta presunta cattiveria? il più delle volte, gli intrighi che riescono (pochi) sono a danni di altri petrolieri d’alto bordo, che in fondo non sono certo meglio di lui, ma al limite solo più tonti e questa mica è una nota di merito, no? Insomma, tutti contro un capitano d’azienda, che a ben vedere, non mi pare peggiore di Tronchetti Provera e altri della sua genìa.

Insomma, viva J.R. e i suoi loschi e maldestri intrighi. Innanzitutto perchè le vie contorte dei cattivi sono sempre più affascinanti della retta via dei buoni (e infatti, Bobby è di una noia mortale). E poi perchè, avercene di cattivi come J.R. tra i petrolieri del Texas. Se lo raffrontiamo agli amici di George W., infatti (Dick Cheney in primis), il rampollo degli Ewing finisce per sembrare un novello San Francesco.

Lui almeno, non si è mai inventato una guerra per qualche pozzo di petrolio in più…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Cose di giornata, Telebidoni e altre nefandezze catodiche e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Ri-dedicato ai cattivi…

  1. Bianca 2007 ha detto:

    Le circostanze degli intrighi che si mescolano e si invertono puzzando comunque,sempre,di sporco oro nero. Una rappresentazione che non si sa mai se finalizzata a salvarsi la vita o a ottenere un’informazione segreta tra un’ansia comunicativa e deliri di latrati su un piano inclinato dove l’orizzonte fuma di piombo.
    Si.Mi ricordo di questo tuo post.
    Ciao,FulviaMirka

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...