Breve incontro

La campagna elettorale è venuta e andata. Purtroppo il risultato è stato inferiore a quanto mi aspettavo e potrei fare delle analisi sul perché e sul percome, ma confesso che ora non ho molta voglia di farlo e sono stanco.

Stanco di vedere che non conta chi sei, cosa hai fatto nella vita, che idee hai o che contributo puoi dare. Conta a quanta gente hai sorriso, quanti piaceri hai fatto, a quante inutili e inconcludenti riunioni di partito tu sia andato… E’ la logica del consenso, la logica che io conosco, capisco e insegno e che per qualche ragione non so applicare a me stesso. E’ la logica del “i voti si contano e non si pesano”.

Ma tutto questo lo sapevo anche prima di candidarmi e quindi l’errore è solo mio e mi dispiace che per il mio pasticcio soffrano persone a me care che in queste settimane si sono spese per acchiappare farfalle da portarmi in dote, un po’ riuscendoci e un po’ no.

E in un momento di delusione forte, ancorché frutto di una razionale consapevolezza sul risultato che era maturata ormai da molti giorni, alcune cose mi sono chiare: la prima è che in alcune persone, anche lontane, anche che non sentivo da tempo, l’affetto e la stima per me è rimasta intatta oltre l’assenza di quotidianità e consuetudine. La seconda cosa che mi è chiara è che continuo ad amare e trovare bellissima Udine e sono sicuro che tra pochi giorni riuscirò a perdonarle di non aver saputo cogliere l’occasione di avermi tra i suoi amministratori…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Brontolamenti, borbottamenti e invettive, I giorni delle scelte e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Breve incontro

  1. Mi spiace. E molto.

    Ma almeno non sei rimasto a raccogliere il riso di matrimoni altrui davanti all’ingresso di una chiesa, vivendo in un sogno e attendendo alla finestra.

    Ti sei messo in gioco, nel modo che sai fare, senza snaturare quello che sei.

    Del resto ci sono quelli come Renzi che hanno personalità mainstream, e altri che hanno personalità di nicchia, e sono apprezzati da pubblici di nicchia.

    Qualche persona in più a Udine ora ti conosce e ti apprezza. Non è come un posto in consiglio comunale, ma si può gioirne ugualmente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...