Un cd, tanto per cambiare

Preso da un insopportabile delirio politico, negli ultimi mesi ho dimenticato che il Salotto dovrebbe solo occuparsi di “Cinema, Cibi, Canzoni e Chiacchiere”, lasciando da parte argomenti volgari come le elezioni, il governo o simili…

Il fatto è che in questi mesi ho veramente incassettato gli aspetti più leggeri a scapito di quelli più pedanti, rovinandomi la vita perché dimentico sempre che “si fanno le cose urgenti e si trascurano le cose importanti” e così stasera – con un po’ di canzoni che mi ronzavano in testa – ho pensato di chiudere il televisore (basta dirette elettorali, per pietà!) e dedicare del tempo a sentire musica a casaccio, rovistando tra le cose vecchie e bacucche, in perfetta linea con il la mia polverosa personalità, un po’ di ’80s, un po’ di antichità, qualche rilettura, qualche cosa più fresca, ma molto poche sennò mi sveglio…

Ne è nato un nuovo cd da viaggio, concepito ricordando una frase di Gioacchino Rossini, rivolta all’opera d’esordio di un giovane compositore: “c’è del nuovo e c’è del bello. Ma il bello non è nuovo e il nuovo non è bello”… Beh, io sono meno esigente di Rossini e quindi ho inciso un po’ quello che mi andava, senza pensarci su tanto.

E questo è il risultato, che mi accompagnerà nell’andata-ritorno per Gorizia di domani…

  1. The Quest – Bryn Christopher
  2. You Belong to Me – Bob Dylan
  3. Believe – Giuliano Palma & The Bluebeaters
  4. The Way You Make Me Feel – Michael Jackson
  5. I’m Your Man – Leonard Cohen
  6. Save a Prayer – Duran Duran (Arena)
  7. Down To Earth – Curiosity Killed the Cat
  8. I’m Outta Love – Anastacia
  9. Gran Torino – Jamie Cullum
  10. Come As You Are – Caetano Veloso
  11. Smile – Madeleine Peyroux
  12. Love You Inside and Out – Bee Gees
  13. La Vie En Rose – Madeleine Peyroux
  14. Bridge Over Trouble Water – Johnny Cash
  15. Stardust – Caetano Veloso
  16. I Will Survive – Cake
  17. Because the Night – Patty Smith
  18. You’re Always on My Mind – Elvis Presley

Ecco. E speriamo porti bene tutta questa confusione, questo assemblaggio implausibile e insensato per tutti meno che per me…

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Musica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Un cd, tanto per cambiare

  1. Andrea ha detto:

    Quindi vai a piedi fino a Gorizia???? (scusami ma non ho resistito… :-))….

  2. Bianca 2007 ha detto:

    Anche se non condivido tutto il raccolto ti lascio un ‘applauso a scena aperta come a sipario chiuso e,ovviamente un ciao.Mirka

  3. marckuck ha detto:

    @ Andrea, mi farebbe solo che bene
    @ Bianca, purtroppo non ho i tuoi gusti sopraffini…

  4. Pingback: Un Disco per l’ Estate | alexsandraclaudia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...