Archivi categoria: “Premio Notaras”

Papa Formoso, il maresciallo Tito e l’uso politico della Storia

Qualcuno ricorda la triste vicenda di Papa Formoso? Eletto Pontefice alla fine del IX secolo si barcamenò come meglio poté tra le diverse fazioni politiche della Curia, ciascuna legata a una qualche potenza straniera, ma pare in modo goffo, seminando … Continua a leggere

Pubblicato in "Premio Notaras", Brontolamenti, borbottamenti e invettive, Cose di giornata, Popoli e politiche, Saccenterie e trombonerie | Lascia un commento

Sovrana solitudine

Nello sfascio pensavo alla povera Elisabetta, così composta, così educata, così consapevole. A Elisabetta che quando morì suo padre, Giorgio VI, si prese un ceffone dalla nonna Mary che le disse “piangerai dopo, ricordati che da oggi tu hai solo … Continua a leggere

Pubblicato in "Premio Notaras", Brontolamenti, borbottamenti e invettive, Cose di giornata, Popoli e politiche | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Un altro Cola di Rienzo, 700 anni dopo…

Nel XIV secolo un uomo di indubbio talento intellettuale e riconosciuta rettitudine morale – Cola di Rienzo – riuscì a conquistare il potere in una Roma squassata dalla corruzione, dai conflitti tra cosche di potere (i Colonna… gli Orsini… i … Continua a leggere

Pubblicato in "Premio Notaras", Brontolamenti, borbottamenti e invettive, cronache dall'Andazzo | Contrassegnato , , | Lascia un commento

I Licurghi del confusionismo italico

Il principe di Talleyrand, al bello spirito che gli chiedeva come avrebbe dovuto essere la Costituzione della Restaurazione borbonica rispose: “breve e oscura”. Sul breve non ci siamo, ma sull’oscurità stiamo andando a gonfie vele. La nostra venerabile Carta – oggetto di costante … Continua a leggere

Pubblicato in "Premio Notaras", Brontolamenti, borbottamenti e invettive, cronache dall'Andazzo | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Campionati del Salento: finale femminile

31 anni fa – 8 settembre 1984 – fu il “Super Saturday” un pomeriggio in cui si giocarono le due semifinali e la finale femminile nella 103° edizione degli US Open. Il meglio che il tennis di allora potesse offrire: … Continua a leggere

Pubblicato in "Premio Notaras", Saccenterie e trombonerie, Tennis, metafora della vita | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Isis ha vinto

Comunque finisca questa interminabile sequela di disgrazie e orrori, una cosa per me è sicura. Isis ha vinto. Non ha vinto in termini macropolitici perché Isis non fa politica, non è politica. E’ un’organizzazione criminale finalizzata allo sterminio, allo sfruttamento … Continua a leggere

Pubblicato in "Premio Notaras", Brontolamenti, borbottamenti e invettive, cronache dall'Andazzo, Popoli e politiche | Contrassegnato , , | 8 commenti

Se tutto va bene, purché si ride…

Per quanto ne so, le uniche informazioni a me note su Antonio Razzi sono che: è semianalfabeta e non intende porvi rimedio;  ha dichiarato che l’unica cosa che gli interessa è farsi “li cazzi sua”, con il ricco stipendio da … Continua a leggere

Pubblicato in "Premio Notaras", Arte e cultura, Brontolamenti, borbottamenti e invettive, cronache dall'Andazzo, Hall of Fame, Società e costume | Contrassegnato , , | Lascia un commento